Passa ai contenuti principali

Emergenza Covid-19, pensiamo da subito al futuro di Gaiole

Comune di Gaiole in Chianti
Comunicato stampa del 10 marzo 2020


Emergenza Covid-19, pensiamo da subito al futuro di Gaiole
Il Comune propone le prime misure economiche per dare liquidità ad aziende e operatori turistici
Proposta una delibera al Consiglio comunale 

L’emergenza Covid-19 sta provocando conseguenze economiche su tutto il territorio e rischia di pregiudicare il futuro delle nostre comunità. Per questo, il Comune di Gaiole in Chianti si è attivato da subito definendo una prima serie di misure che garantiscano liquidità alle strutture ricettive e alle attività commerciali. La delibera adottata dalla Giunta andrà in approvazione nel prossimo Consiglio comunale con la condivisione di maggioranza e opposizione.

“In questa difficile situazione – commenta il sindaco Michele Pescini – l'obiettivo del Comune è quello di fare il possibile per salvaguardare la nostra economia e per tutelare i posti di lavoro, che sono a rischio, se vanno in crisi le aziende. L’importante è non perdere tempo e usare sin da subito tutti gli strumenti a nostra disposizione. Per garantire liquidità alle aziende, abbiamo, deciso di posticipare a novembre gli incassi della tassa di soggiorno, lasciandola alle imprese, che dovranno ovviamente continuare a riscuoterla dai turisti. Con lo stesso obiettivo, posticipiamo anche la riscossione della TARI per le utenze non domestiche. Infine, abbiamo cancellato la Cosap stagionale per il 2020. In termini di bilancio, per il Comune di Gaiole in Chianti, questa manovra inciderà per un valore di circa 340mila euro, di cui 20mila euro, come mancati introiti sulla Cosap stagionale. Il resto sono dilazioni di pagamento, che ci consentono di dare una boccata di ossigeno alle imprese, almeno fino a novembre. Dopodiché il Comune valuterà sul momento, insieme alle attività produttive, se sarà necessario procedere con ulteriori dilazioni, tenendo conto della congiuntura economica 2020, delle eventuali evoluzioni del quadro normativo attuale, nonché delle disposizioni del Governo.”

“Il messaggio importante che vogliamo lanciare alle imprese – prosegue Michele Pescini  - è che siamo al loro fianco e affronteremo insieme, tutte le difficoltà che si prospettano per i prossimi mesi. L’augurio è che anche gli altri enti pubblici, e in particolar modo quelli sovracomunali, a partire dal Governo, facciano subito qualcosa per sostenere l’economia del Paese.”

Queste nel dettaglio le misure previste del Comune di Gaiole in Chianti:

Imposta di soggiorno
Per andare incontro alle difficoltà degli operatori turistici il Comune di Gaiole ha posticipato il pagamento della tassa di soggiorno prevedendo un’unica rata da pagare entro il 16 novembre 2020, per il periodo di lavoro da marzo a ottobre, e il saldo per i mesi da novembre a dicembre da versare entro il 16 gennaio 2021. Non si dovranno più rispettare, quindi, le 2  scadenze previste inizialmente dal regolamento comunale del 16 maggio 2020 e 16 settembre.

-       TARI
Per le utenze non domestiche, ovvero tutte le attività commerciali, le strutture ricettive, gli agriturismi, gli imprenditori agricoli etc, il Comune di Gaiole in Chianti posticipa la riscossione della TARI, al 30 di novembre. Non si dovrà più rispettare la scadenza di maggio per il pagamento della prima rata.
Restano invariate le rate per le utenze domestiche.

-       Esenzione COSAP stagionale
Il Comune di Gaiole in Chianti ha infine previsto l’esenzione per l’anno 2020 del pagamento della COSAP stagionale, il canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche, limitatamente a quella stagionale. E ha previsto anche l’esenzione della TARI, la tassa giornaliera di smaltimento dei rifiuti, su quegli stessi spazi.

Post popolari in questo blog

Sospensione attività del Teatro Comunale “Ciro Pinsuti” di Sinalunga a seguito del DCPM del 4 marzo

Sospensione attività del Teatro Comunale “Ciro Pinsuti” di Sinalunga a seguito del DCPM del 4   marzo Comunicato stampa giovedì 5 marzo 2020 Mantenere le distanze di sicurezza interpersonali previste dal Decreto della Presidenza del Consiglio del 4 Marzo è impossibile per il Teatro Comunale “Ciro Pinsuti” di Sinalunga. Saranno quindi sospese fino al 3 aprile tutte le attività del teatro , e quindi tutti gli spettacoli per adulti e per ragazzi, i corsi di teatro , gli incontri con il pubblico e le conferenze. Il Decreto prevede infatti la sospensione degli spettacoli di qualsiasi natura “che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro” (Art. 1 Comma b). La Fonderia Cultart, soggetto gestore del Teatro, attraverso la Direzione Artistica sta già individuando in accordo con gli artisti e le compagnie, le nuove date degli spettacoli che saranno riprogrammati dopo il 3 ap

#Unaiutoacasa, a Torrita di Siena è stato istituito un nuovo servizio in aiuto alle persone che sono in isolamento domiciliare, anche volontario, a causa delle recenti disposizioni governative riguardo all’epidemia da Coronavirus

#Unaiutoacasa, a Torrita di Siena è stato istituito un nuovo servizio in aiuto alle persone che sono in isolamento domiciliare, anche volontario, a causa delle recenti disposizioni governative riguardo all’epidemia da Coronavirus Firmato l’11 marzo il protocollo di collaborazione tra il Comune di Torrita di Siena, la Pubblica Assistenza e la Misericordia     L’11 marzo è stato siglato un protocollo di collaborazione tra il Comune di Torrita di Siena e due associazioni di volontariato locali: la Pubblica Assistenza e la Misericordia. Si tratta di un accordo mirato a dare un piccolo sostegno al superamento di alcuni problemi della quotidianità che possono gravare su alcune famiglie torritesi, in isolamento domiciliare, anche volontario, secondo le norme governative in materia di contenimento dell’epidemia da Coronavirus. Il protocollo, che è stato battezzato con il nome #Unaiutoacasa, prevede che Misericordia e Pubblica Assistenza, coordinate e supportate dagl