Passa ai contenuti principali

Newsletter speciale Live Rock Festival 2020

 

Newsletter speciale Live Rock Festival 2020


Live Rock Festival a Acquaviva, dal 10 al 13 settembre 2020
Quattro serate, otto concerti dal vivo, un djset all’alba e incontri su attualità e cultura e un’escursione di trekking eco-musicale: il Live Rock Festival si presenta con la sua 24/a edizione, come a ingresso gratuito, ma quest’anno su prenotazione (tramite la app specializzata DICE.fm). L’evento, che si svolgerà presso i Giardini Ex Fierale di Acquaviva dal 10 al 13 settembre, è ideata e organizzata dai volontari del Collettivo Piranha,  che quest’anno hanno reinventato il format adattandolo alle disposizioni vigenti e continuando a lavorare sulla ricerca musicale, sulla tutela dell’ambiente e sull’impegno sociale. Gli incontri pomeridiani inizieranno alle 18; l’apertura dell’area concerti e ristoro sarà alle 19. Programma:

Giovedì 10 settembre, alle 22.00, s’inaugura con un volto storico della scena indipendente, Davide Toffolo, frontman dei Tre Allegri Ragazzi Morti nonché fumettista, che presenta “Andrà tutto benino”: si canta, si ride (e si piange) ricordando la quarantena in forma ironica, grazie alle tavole disegnate dall’artista. A seguire Technoir, progetto nu-jazz di matrice greco-nigeriana con tante idee in forma di electro soul.
Venerdì 11, alle 18.00 è in programma l’incontro Nessun destino è già scritto con il ministro per la Coesione Territoriale, Peppe Provenzano che dialoga sull’impegno umanitario e sui percorsi delle migrazioni insieme a Caterina Ciufegni, medico a bordo della nave Alan Kurdi, Francesca Piccin, cooperante in missioni con Nazioni Unite e Croce Rossa, Diletta Bellotti, attivista per i diritti dei braccianti agricoli, e Magalie Berardo, agente e promoter musicale che collabora con artisti rifugiati.
La serata musicale inizia alle 22.00 con le soluzioni raffinate dei Flame Parade che rinfrescano l’esplorazione musicale italiana; sarà poi protagonista Lucio Corsi, attualmente annoverato tra gli autori più ispirati e influenti, che ha da poco inciso uno tra i dischi italiani dell’anno, “Cosa faremo da grandi?”.
Sabato, 12 settembre, ci incontriamo alle 8.30 (di mattina, quindi) per il trekking eco-musicale alla scoperta delle antiche infrastrutture della Valdichiana, verso il Callone, con Duccio Pasqui, direttore della Biblioteca Calamandrei e l’esibizione di Diego Perugini alle chitarre. Alle 18.00 incontro con l’autrice di culto Fumetti Brutti; a seguire un evento a sorpreso con un profilo artistico rilevante. In serata, alle 22.00, il palcoscenico è tutto per Margherita Vicario: artista poliedrica, donna di spettacolo, dotata di scrittura libera e sagace, assurta a fenomeno digitale negli ultimi mesi. A seguire i Mack propongono una fusione contemporanea tra jazz, hip-hop ed elettronica; il progetto di Squassabia e Frattini ha già trovato consensi negli scenari nazionali e internazionali, come ad esempio al Vancouver Jazz Festival.
La giornata conclusiva, domenica 13 settembre inizia molto presto: all’alba (ore 6.00) sarà il momento del dj set di Populous, produttore di culto che riesce a rinnovare il suo suono elettronico, qui alla prova di un’esperienza collettiva da vivere. Il talk delle 18 sarà invece dedicato alla situazione della musica dal vivo in Italia, con gli interventi della cantautrice Maria Antonietta, del giornalista Mauro Zanda (Rai Radio Uno) e Luca Li Voti della rete Keep On Festival. In serata il concerto clou in acustico di Maria Antonietta, tra le figure più applaudite del rock indipendente. L’atto conclusivo tocca a una band del territorio senese, i Bangcock: con un messaggio di incoraggiamento per tutto il movimento musicale che ha bisogno di un rilancio vigoroso, rap e rock festeggiano all’unisono la serata finale.

www.liverockfestival.it

Post popolari in questo blog

I Licei Poliziani premiano le eccellenze

I Licei Poliziani premiano le eccellenze Durante l'evento di premiazione ai Licei Poliziani degli studenti usciti con il massimo dei voti è stata istituita una borsa di studio dedicata a Fernando Nicastro LICEI POLIZIANI – Durante la mattina di sabato 18 gennaio si è svolto un evento di premiazione degli studenti usciti con il massimo dei voti nel corso del passato anno scolastico. Alla presenza del preside Marco Mosconi e del vicesindaco di Montepulciano Alice Raspanti, gli studenti dei Licei Poliziani hanno ricevuto gli attestati di merito relativi al superamento dell'esame di maturità. Gli studenti che hanno superato l'esame con 100 e lode sono stati Alfea Renzini (classe 5AU), Giacomo Garavelli (5ABS) e Niccolò Picchiarelli (5ACS). Per quanto riguarda il liceo classico, gli studenti usciti con il punteggio di 100 sono stati invece Corso Durando, Giorgina Nardi e Giada Santini; per il liceo linguistico gli studenti Viola Biancolini, Agnese Bagnasacco, Rebecca

AL TEATRO CIRO PINSUTI VA IN SCENA MOZART BAMBINO E PER LE FESTE ARRIVA ANCHE LA DANZA CON EDITH PIAF

TEATRO COMUNALE “CIRO PINSUTI” – SINALUNGA AL TEATRO CIRO PINSUTI VA IN SCENA MOZART BAMBINO   E PER LE FESTE ARRIVA ANCHE LA DANZA CON EDITH PIAF C’è un bambino di nome Mozart al Teatro Comunale “Ciro Pinsuti” di Sinalunga. Domenica (22 dicembre), alle ore 16 , la stagione di teatro ragazzi propone AMADÈ . La vita suonata di Mozart bambino . L’attore e regista Massimo Bonechi , in scena con Andrea Anastasio e Tommaso Carovani , ci racconta, fra teatro e musica, la vita del piccolo genio. Uno spettacolo che fonde burattini e recitazione , sempre accompagnato dai più noti brani di tutti i tempi: dalle arie d’opera – a partire dalla Regina della notte – alle serenate – come la Eine Kleine Nachtmusik (la Piccola serenata notturna). Un lavoro pensato per i più piccoli che saprà divertire anche le famiglie. In scena un baule , una sorta di scatola magica, uno scrigno segreto che custodisce la sua vita di fanciullo: immagini, suoni, musiche e personaggi saltano fuori e

Proprietà organolettiche e nutraceutiche, punti di forza per la promozione dell’aglione della valdichiana

Proprietà organolettiche e nutraceutiche, punti di forza per la promozione dell’aglione della valdichiana Le analisi eseguite dall'Università di Pisa fanno emergere caratteristiche organolettiche e nutraceutiche diverse tra aglio comune e aglione coltivato nella stessa area; punti di forza per la promozione del prodotto. VALDICHIANA - Si è concluso il progetto di ricerca sulle qualità nutraceutiche ed organolettiche di campioni di aglione della Valdichiana ( Allium ampeloprasum L. var. Holmense ) confrontate con l'aglio comune ( Allium sativum L.) entrambi provenienti dalla stessa azienda. Il progetto è stato finanziato dalla società Qualità e Sviluppo Rurale di Montepulciano e dall' Associazione per la Tutela e la Valorizzazione dell'Aglione della Valdichiana , che hanno investito risorse proprie perché convinte della necessità di una caratterizzazione nutraceutica e organolettica di questo prodotto locale. Il responsabile scientifi